Conversazione con Franco Buffoni

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

"Il racconto dello sguardo acceso"

Domenica 19 giugno, alle ore 18.00, la Fondazione Gerardino Romano, presso il Grand Hotel Telese, via Cerreto, Telese Terme (BN), accoglie il poeta Franco Buffoni. All’incontro, coordinato dal prof. Felice Casucci, si presenta il libro Il racconto dello sguardo acceso, Marcos y Marcos, 2016. Si tratta di una collezione di racconti “appassionati”, un labirinto di vita intensamente vissuta, con inusitato stupore linguistico, che attraversa la poesia dalla prossimità alla lontananza. Ci sono storie, ipotesi, frammenti, il tutto assaporato e lasciato assaporare sull’altare della grande letteratura, con l’aiuto di autori, pensatori, musicisti, persone comuni, che dai treni alla giustizia raccontano il bene – male del mondo.

 

Chi si immerge in questa lettura ne trarrà ispirazione definitiva per molte altre. La serata sarà introdotta dall’autore ed arricchita da tre interventi di musica classica. La pianista Alessandra Coduti eseguirà lo  Scherzo n° 1, serie 11 n° 15, di Franz Schubert, e, insieme al pianista Gaetano Rocco Paoletti, la Variations on a theme of count Waldstein, di Ludwig van Beethoven; inoltre il pianista suonerà Polacca n. 1, op. 26, di Fryderyk Franciszek Chopin. Il coordinamento artistico è del M° Franco Mauriello. Le persone presenti potranno dialogare con l’autore e sollecitarlo sulle memorie letterarie che animano il libro e che introducono degnamente al Festival di Poesia in musica Festina Lente Telesia, che avrà inizio il successivo 24 giugno e si svolgerà fino a domenica 26 giugno, con una fitta serie di appuntamenti pomeridiani e serali tra il Parco delle Terme e il Grand Hotel.

Tutti i video relativi agli incontri settimanali sono visibili sul sito della Fondazione (www.fondazioneromano.it) nella Sezione “Mercoledì culturali”.

Franco Buffoni,  vive a Roma. È giornalista pubblicista e professore ordinario di Critica Letteraria e Letterature Comparate. Ha insegnato nelle università di Parma, Bergamo, Milano IULM, Torino, Cassino. Esordisce come poeta nel 1978 su Paragone presentato da Giovanni Raboni. Ha pubblicato numerose raccolte di poesie.  L’Oscar Poesie 1975-2012, Mondadori, 2012, raccoglie la sua opera poetica. Dirige il semestrale Testo a fronte. È autore dei pamphlet Più luce, padre, Sossella, 2006 e Laico Alfabeto, Transeuropa, 2010 e dei romanzi Zamel, Marcos y Marcos, 2009, Il servo di Byron, Fazi, 2012, La casa di via Palestro, Marcos y Marcos, 2014, Il racconto dello sguardo acceso, Marcos y Marcos, 2016. Ha ricevuto il Premio Viareggio 2015 col volume Jucci, Mondadori, 2014. [www.francobuffoni.it]